Golfo di Termini Imerese: dopo 4 anni il riposizionamento del segnalamento marittimo dello scoglio della formica

Domenica, 02 Agosto 2020 19:35 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo circa 4 anni la meda del sito “Scoglio della Formica” verrà riposizionata e tornerà a svolgere il suo fondamentale servizio a favore di tutta la comunità marittima di segnalamento di pericolo dell’omonimo sito sommerso;

un tratto di mare tra i più insidiosi della costa palermitana (a circa 1500 metri al traverso del porto di Porticello), nel golfo di Termini Imerese, conosciuto sin dall’antichità per i numerosi naufragi di cui sono testimonianza alcuni frammenti di navi rinvenuti sul fondale che da una profondità di circa 60 metri affiora in condizioni di bassa marea sino a formare delle pericolose cuspidi. La realizzazione di una meda luminosa sullo scoglio della formica, proprio in quel tratto di mare, venne concretamente attuata per la prima volta all’inizio dell’anno 2012, su iniziativa del Club Tecnomare Palermo e donazione del Rotary Club di Palermo Teatro del Sole con la collaborazione della Guardia Costiera di Porticello e del Comune di Santa Flavia, per salvaguardare l’incolumità di tutte le imbarcazioni che transitano in quest’area di mare e evitare pericoli sotto il profilo di sicurezza della navigazione e ambientale.
Il segnalamento marittimo, a causa delle forti sollecitazioni e delle intense correnti, nel mese di Ottobre del 2016 ha avuto un distacco dallo scoglio dove era stato posizionato e non è stato possibile da allora ripristinarlo per l’assenza delle coperture finanziarie occorrenti.
Grazie alla intesa, proficua e sinergica collaborazione del FLAG GAC (Gruppo Azione Costiera) Golfo di Termine Imerese che ha messo a disposizione i fondi, con il contributo dei dirigenti del Rotary Club di Palermo Teatro del Sole ed il supporto logistico dell’ASD Mari e Venti Palermo in collaborazione e stretto contatto con la Guardia Costiera di Porticello, la quale ha fornito il proprio fondamentale contributo e supporto istituzionale in materia di sicurezza della navigazione, la meda a breve verrà ricollocata a vantaggio di tutti i naviganti e soprattutto della locale marineria di Porticello, conosciuta per essere una delle più imponenti per numero di unità operative della Sicilia.
Proprio nei giorni scorsi si è tenuta una riunione tecnica-operativa preliminare presso l’Ufficio Circondariale Marittimo – Guardia Costiera di Porticello a cui ha preso parte l’Amministrazione comunale di Santa Flavia, il FLAG GAC Golfo di Termini Imerese e i rappresentanti del Rotary Club di Palermo Teatro del Sole e dell’ASD Mari e Venti Palermo per discutere sulle procedure amministrative e operative da eseguire.
I lavori prenderanno avvio tra qualche giorno dopo l’acquisizione dei pareri previsti e l’emanazione della Ordinanza di sicurezza di interdizioni degli specchi acquei da parte della locale Autorità Marittima per consentire alla Ditta incaricata di attuare gli interventi.
Ancora una volta, grazie alla sinergica collaborazione raggiunta tra Amministrazioni, Istituzioni e Associazioni locali, fa sapere il Comandante della Guardia Costiera di Porticello, si potrà continuare a garantire a tutta la collettività marittima la presenza di un presidio fondamentale per la sicurezza dei naviganti che segnala un pericolo, tra i più insidiosi della costa di riferimento, e che ogni giorno mette potenzialmente a repentaglio l’ incolumità delle persone e del gran numero di unità navali che transitano, per le diverse ragioni, in quel tratto di mare.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.