Caccamo, si è dimesso il sindaco Di Cola: "decisione sofferta ma necessaria"

Venerdì, 31 Luglio 2020 10:32 Scritto da  Pubblicato in Caccamo
Vota questo articolo
(1 Vota)
È arrivata nella serata di ieri 30 luglio la notizia delle dimissioni del sindaco di Caccamo, Nicasio Di Cola eletto nel 2017 con il 40,98% dei voti sfidandosi con Salvatore Comparetto e Angela Sclafani.
A darne notizia è stato proprio il sindaco dimissionario dal suo profilo Facebook annunciando che i motivi delle sue dimissioni sono dovuti alla proposta avanzata dal Consiglio Comunale che prevedeva l’azzeramento dell’intera Giunta e la nomina di quattro nuovi Assessori esterni, scelti tutti dal Consiglio Comunale. "Personalmente - scrive Di Cola nel suo annuncio - ho ritenuto inaccettabile tale proposta, in quanto avrei dovuto sacrificare gli assessori attuali che hanno lavorato con impegno e sacrificio per dare spazio a delle persone con le quali avrei dovuto amministrare con la prospettiva di essere condizionato nelle scelte e per nome e per conto di quel Consiglio Comunale che ha usato espressioni offensive e denigratorie mei miei confronti, comprese le smorfie fatte alle mie spalle durante i miei interventi e notate da tutti i cittadini che seguivano in diretta le sedute del Consiglio Comunale". Da questo momento, secondo la prassi verrà convocato un consiglio comunale entro 10 giorni e dopo un periodo di 20 giorni (in cui il sindaco può sempre ritirare le proprie dimissioni), queste diventano efficaci ed irrevocabili a patto che siano trascorsi i termini di legge dal momento in cui sono state presentate al Consiglio. Il comune verrà dunque commissariato fino a nuove elezioni.
Giovanni Azzara

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.