Lunedì, 25 Maggio 2020 22:43

Le attività commerciali di Campofelice di Roccella ripartono con il supporto del web

Vota questo articolo
(1 Vota)
In questi mesi segnati dalla pandemia del covid-19, abbiamo imparato a vivere in un mod nuovo, quasi lontano da quello al quale eravamo abituati e ad essere protagonista è stato sicuramente il web.
Scuole, istituzioni, associazioni, attività commerciali, industrie ecc hanno messo a disposizione un proprio spazio su internet per poter permettere alle persone di continuare a vivere una sorta di normalità con la possibilità di accedere alle funzioni sui siti internet. Un grande insegnamento che sicuramente porterà i suoi frutti (si spera in meglio) in tutte le parti del mondo, così anche a Campofelice di Roccella grazie ad un protocollo d’intesa tra il comune e la società QuattroWeb srl sarà consentito, a imprenditori e commercianti campofelicesi, l’utilizzo gratuito di una delle più evolute piattaforme digitali nei settori del commercio elettronico, della consegna a domicilio o del ritiro in sede, della digitalizzazione dei menù cartacei e della regolamentazione delle visite o prenotazione di tavoli presso il proprio esercizio. "Oggi più che mai - ha dichiarato il Sindaco Michela Taravella, abbiamo il dovere di stringerci attorno ai nostri commercianti e di attuare, assieme a loro, delle iniziative fattive per il rilancio dell’economia del territorio, anche a partire dalle piccole cose. Credo molto nell’innovazione e penso che questa iniziativa possa portare nuova linfa al commercio, che è l’anima di Campofelice". La piattaforma sarà dunque a disposizione di tutti, imprenditori e commercianti delle altre categorie di merci e servizi ( negozi di scarpe e di abbigliamento, profumerie, parafarmacie,parrucchieri, palestre, centri di estetica, etc.) in modo tale da avere una sorta di vetrina online dove sarà possibile visionare i prodotti e acquistarli, per i commercianti invece sarà un'agevolazione per gestione degli ordini, dell’asporto e del domicilio, permetterà dunque alle strutture ristorative e ricettive di pianificare e ottimizzare tempi, disponibilità e modalità di erogazione di merci e servizi, anche in virtù delle nuove disposizioni ministeriali. Oltre al comune di Campofelice di Roccella, stanno aderendo ben altri 15 comuni in provincia di Palermo, potrebbe dunque essere un modo per far ripartire l'economia locale messa in ginocchio purtroppo per i fatti che tutto il mondo conosce abbastanza bene.
Giovanni Azzara
Letto 330 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.