Termini Imerese. Blutec, ipotesi riconversione per la produzione di dispositivi sanitari

Mercoledì, 08 Aprile 2020 20:24 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese potrebbe diventare un hub tecnologico per la produzione di dispositivi e macchinari da destinare al sistema sanitario.

Lo scrive “IlSole24Ore”, precisando che il Distretto Produttivo Meccatronica, ideatore di tale possibile riconversione, ha già avuto i primi contatti con i commissari di Blutec. L’azienda – ricordiamo – si trova sotto amministrazione straordinaria a seguito di una inchiesta sui fondi pubblici. Così, in merito al progetto, l’Assessore regionale alle Attività Produttive, Mimmo Turano: “Guardiamo con attenzione al lavoro del Distretto Meccatronica che è in condizione di avviare un lavoro sinergico tra imprese e può mettere a regime un progetto di riconversione”. Dell’ipotesi progettuale, in merito alla quale Antonello Mineo, presidente del distretto ha preparato un dossier, è stato informato Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia e commissario straordinario per l’emergenza coronavirus. Il Distretto Produttivo Meccatronica ha già ricevuto, circa una decina di giorni fa, l’autorizzazione da parte della Regione, per poter produrre dispositivi sanitari.
In quell’occasione lo stesso Mineo, aveva espresso piena soddisfazione, comunicando disponibilità nell’offrire il proprio know how nell’intercettare  i fabbisogni sanitari dell’isola, non solo in termini di dispositivi, ma anche di apparecchiature ad alta tecnologia per la lotta al Coronavirus.
Irene Scialabba

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.