Impianti solari termici gratuiti a Campofelice di Roccella: primo Comune della provincia di Palermo ad avviare il progetto

Martedì, 28 Gennaio 2020 18:49 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(2 Voti)

“Patto dei Sindaci per il clima e l'energia sostenibile”: il Comune di Campofelice di Roccella, fra i primi a livello nazionale, aderisce all’iniziativa promossa dalla Commissione Europea per coinvolgere le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica ed ambientale.

E' il primo comune della provincia di Palermo ad incentivare progetti di solare termico grazie al Patto. Gli impianti saranno forniti a costo zero a ai richiedenti proprietari e conduttori di immobili nel Comune di Campofelice di Roccella.
Nel quadro delle azioni finalizzate a ridurre le emissioni di gas serra, infatti, è stato pubblicato un avviso per la selezione di operatori economici del settore Energie rinnovabili e del Risparmio energetico, Energy service company ESCo, con cui sviluppare una convenzione per la fornitura, senza costi, ai proprietari e ai conduttori di immobili ricadenti nel territorio comunale, di impianto solare termico con capacità di fornitura 300/400 litri di acqua calda giornalieri a scopo sanitario.
L’iniziativa sarà possibile grazie agli incentivi statali D.M. 16/02/2016 “Conto termico” 2.0, attraverso la Esco individuata a seguito di manifestazione di interesse (scadenza 17/02/2020) senza alcun costo a carico del bilancio comunale.
“L’obiettivo è quello di contribuire a diminuire le emissioni di CO2 con un notevole vantaggio per l‘ambiente, incentivando gli utenti a dotarsi di una tecnologia che permetta di ridurre i consumi energetici per la produzione di acqua calda sanitaria e ridurre notevolmente gli importi da pagare in bolletta - dice il Sindaco di Campofelice di Roccella, Michela Taravella. Così facendo il cittadino avrà, a costo zero, un impianto solare termico con capacità di 300/400 litri a scopo sanitario, col solo onere dell’installazione e conseguente risparmio sui costi complessivi. Ringrazio la responsabile dell'area tecnica ambientale, l'arch. Elisa Costanzo per aver avviato e seguito sul piano tecnico e procedurale questa iniziativa, che segna un importante risultato nelle politiche di tutela dell'ambiente e di riduzione dei consumi, portate avanti dalla nostra amministrazione”.
Dopo la stipula della convenzione, sarà possibile, per i cittadini interessati, presentare istanza presso gli Uffici comunali e, ad istruttoria completata, accedere all’agevolazione.

2 commenti

  • Link al commento Levantino Benedettolevantino@libero.it Giovedì, 30 Gennaio 2020 17:36 inviato da Levantino Benedettolevantino@libero.it

    Condivido pienamente quanto esposto da Giovanni finalmente una Chiara e reale denuncia in tutti i particolari che evidenziano lo stato di trascuratezza di contrada calzata

  • Link al commento giovanni Mercoledì, 29 Gennaio 2020 11:56 inviato da giovanni

    Un complimento va al Sindaco Taravella e all'architetto che si sta mobilitando alla grande per le innovazioni, ma viene spontaneo e doveroso chiedersi guardiamo avanti e dimentichiamo il passato? Miriamo sulle innovazioni , e non pensiamo che nelle piane manca l'acqua potabile? Una rete fognaria fatiscente che ad Agosto i liquami escono dai tombini. Del rilevatori di consumi inesistenti, però sui vostri programmi software siamo schierati con un numero di matricola e contatore, La tecnologia è bella Sindaco ma non mi vanterei di questo primis, quando nel territorio Campofelicese ci sono zone dv manca l'illuminazione, manca l'acqua potabile ecc. Come si potrebbe aderire a questo vostro primato se manca la materia prima " L'acqua". Non me ne voglia Sindaco ancora una volta sta dimostrandob alla grande l'incapacità nel governare, ma solo business. In vero il primo comune madonita dv le tasse si pagano al 10.60% come se fosse un comune in dissesto ma servizi zero altre che innovazioni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.