Cefalù, Liceo Mandralisca all’edizione 2020 del progetto MUN, la più grande simulazione delle Nazioni Unite che si tiene a New York con 5.000 studenti di tutto il mondo

Mercoledì, 15 Gennaio 2020 23:40 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sette alunni delle classi quarte del Liceo Classico Mandralisca hanno partecipato alle prove di selezione, condotte in lingua inglese, che si sono svolte a Catania e a Palermo il 20 e il 23 Dicembre 2019, e si sono tutti classificati tra i vincitori delle borse di studio a copertura totale e parziale del progetto.

Giovanna Potestio, alunna della classe IVB del Liceo Classico Mandralisca, si è classificata, unica in tutta la provincia di Palermo, tra i vincitori delle 12 borse di studio a copertura totale messe in palio dalla USR Sicilia per consentire agli studenti più meritevoli di tutta la Sicilia di partecipare al progetto MUN 2020.
Il Model United Nations (MUN - NEW YORK) è la più grande simulazione delle Nazioni Unite al mondo riservata agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori ed universitari. Si tiene annualmente a New York e vede la partecipazione di oltre 5.000 studenti provenienti da ogni parte del mondo. La mission principale del programma è avviare gli studenti al confronto attraverso la simulazione dei processi diplomatici ONU. Grazie all’azione integrata di orientamento, formazione e training on site presso la Sede ONU di New York, gli studenti simulano quanto avviene normalmente all’interno degli Organi Istituzionali delle Nazioni Unite. Durante le simulazioni di negoziazione internazionale, gli studenti hanno il compito di rappresentare lo Stato loro assegnato, in veste di delegati (per la Sanità, la Sicurezza, la FAO, la Giustizia, lo Sviluppo Sostenibile, ecc.) e difendono gli interessi del paese sperimentando in prima persona l’impegno e la responsabilità di prendere decisioni e gestire situazioni critiche, così da sviluppare le capacità di mediazione e di diplomazia.
Il programma pone tra i suoi obiettivi specifici:
favorire l'incontro e il dialogo tra giovani di culture, lingue e Paesi diversi.
stimolare il dibattito e la comprensione da parte delle giovani generazioni dei problemi del mondo contemporaneo e della politica internazionale.
migliorare le proprie capacità dialettiche in lingua inglese.
studiare la cultura, la storia e le posizioni di un Paese diverso dal proprio, attraverso un approccio di studio non convenzionale.
La durata del periodo formativo è di 3 mesi (gennaio-marzo 2020), la mobilità transnazionale di una settimana, a New York, si svolgerà dal 26 febbraio al 3 marzo 2020.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.