Campofelice di Roccella, si allarga il fronte dell’opposizione al Sindaco Taravella: documento dei Movimenti “Uniti per l'Avvenire”, 5 stelle e “Cittadinanza attiva”

Sabato, 07 Dicembre 2019 02:29 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

Si allarga il fronte dell’opposizione nei confronti del Sindaco Michela Taravella e della sua giunta a Campofelice di Roccella.

Ciò a seguito dell'incontro del Movimento “Uniti per l'Avvenire” già all’opposizione, il Movimento 5 stelle e il Movimento “Cittadinanza attiva” che prima sosteneva l'amministrazione.
I tre gruppi hanno deciso di dare vita a una fattiva collaborazione che, attraverso l’analisi e la conoscenza dei problemi reali di Campofelice, sia di impulso alla creazione di un vasto fronte di opposizione con l’obiettivo di sollecitare il Sindaco e la sua amministrazione a fornire rapidamente risposte e soluzioni alle istanze e ai problemi di questa comunità.
“Nel rispetto reciproco delle identità e dell’autonomia dei diversi soggetti politici, - scrivono nel documento i tre movimenti - è stato avviato un dialogo concreto e costruttivo sul momento difficile che Campofelice sta attraversando.
È forte, innanzitutto, la preoccupazione per la situazione economica del Paese, condizionata da una lunga crisi economica che probabilmente non ha ancora fatto sentire tutta la sua gravità. A tal proposito, i firmatari di questo documento esprimono e rinnovano la massima solidarietà agli operatori ecologici del nostro Paese i cui diritti risultano ancora oggi calpestati, nonché agli operatori turistici, ai commercianti, artigiani, agricoltori che risultano penalizzati dalle scelte dell’Amministrazione.
Lo scenario economico e gli annosi problemi della nostra Comunità richiedono un’amministrazione comunale solida, seria e capace. Tuttavia, i rappresentanti delle forze politiche promotrici dell’incontro ritengono che l’attuale amministrazione sia tutt’altro che tale.
Oggi alla guida di Campofelice c’è un’amministrazione comunale incapace di far sentire la propria vicinanza alle esigenze, alle difficoltà e alle aspettative di una Comunità oggi più che mai preoccupata per la sua condizione, per l’assenza di opportunità di lavoro che costringe i giovani alla fuga, per la mancanza di una visione strategica del futuro. 
I firmatari di questo documento concordano, dunque, che è giunto il momento di certificare il fallimento politico dell’attuale amministrazione comunale per manifesta incapacità.
La stragrande maggioranza dei cittadini è già consapevole del fallimento di una compagine che si candidava a rappresentare una “nuova classe dirigente” per Campofelice, ma ormai è più nota per i “selfie” che per le cose concrete realizzate. Oggi i cittadini si sentono traditi, disillusi e avviliti per il modo in cui viene governato il nostro Paese”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.