La Lega si struttura nel Comprensorio. Nominati i coordinatori di Campofelice di Roccella, Roccapalumba e Alia

Sabato, 09 Febbraio 2019 02:11 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Lega si struttura in maniera sempre più solida in Sicilia e lo fa a partire da Palermo e provincia, dove in dieci comuni sono stati nominati i coordinatori cittadini del partito. 

A sceglierli, Igor Gelarda (nella foto), nella doppia veste di responsabile regionale enti locali del Carroccio e capogruppo in Consiglio comunale a Palermo, affiancato dal vice Elio Ficarra, coordinatore provinciale enti locali e consigliere a Sala della Lapidi.
A Palermo, il vice coordinatore cittadino è Andrea Aiello, 39 anni, che rappresenterà il partito anche a Bagheria e Carini. A Santa Flavia, il coordinatore è Giuseppe Tripoli, dottore commercialista, presidente del consiglio comunale, mentre a Misilmeri il coordinatore è Giusto Lo Franco, ex poliziotto e consigliere comunale. Rita Pizzo, invece, responsabile di un punto Enel, rappresenterà il partito a Belmonte Mezzagno. 
A Campofelice di Roccella, il coordinamento cittadino è stato affidato a Vito Lanza, dottore commercialista e consulente bancario, già consigliere provinciale eletto nel collegio delle Madonie. A Baucina, il coordinamento è affidato a Giovanni La Barbera, imprenditore agricolo e consigliere comunale. A Roccapalumba, invece, incarico a Giuseppe Gattano, consigliere comunale e caporale maggiore dell’Esercito, mentre ad Alia e Prizzi i coordinatori sono rispettivamente Rosolino Ortolano, imprenditore, e Mario Canale, impiegato in una società nel settore dei rifiuti.
“L'esercito del cambiamento che stiamo mettendo insieme - dice Gelarda - servirà a far sì che la rivoluzione del buonsenso del partito guidato da Matteo Salvini si incardini sempre di più in Sicilia. Il consenso nella Lega cresce di giorno in giorno e le iniziative da portare avanti nell’Isola sono tantissime. Con i nuovi coordinatori cittadini - conclude Gelarda - l’azione politica sui territori diventerà ancora più forte, comune per comune, per costruire la nuova strada dello sviluppo di questa terra”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.