Giovane 23enne aveva adibito un intero appartamento per la coltivazione di droga. Denunciato dai Carabinieri

Venerdì, 25 Maggio 2018 18:56 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’impianto era collegato direttamente alla rete elettrica e per il furto di energia, secondo i tecnici ENEL, il danno patito dalla società erogatrice è di circa 400.000 euro.

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Carini rinveniva 100 piante di marijuana,  500 grammi della stessa sostan alla coltivazione della droga za già essiccata e pronta all’uso, un bilancino e tutto il necessario per la coltivazione indoor delle piante (lampade, fertilizzante, ventilatori, ecc.). Nello stesso appartamento, adibito interamente alla coltivazione della droga, veniva rinvenuto un fucile cal. 20, con le cartucce in canna.
L’affittuario dell’immobile, un 23enne del luogo è stato denunciato a piede libero per detenzione illecita di sostanze stupefacenti,  detenzione di armi senza autorizzazione e furto di energia elettrica.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.