Termini Imerese. Asportavano i telai delle porte d’ingresso dei bungalow dell’ex “Villaggio Himera”. Arrestati dai Carabinieri

Martedì, 15 Maggio 2018 02:11 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Mentre effettuavano un giro d’ispezione nei pressi della ex struttura alberghiera “Villaggio Himera”, sottoposta a confisca per mafia ed affidata al Comune di Termini Imerese, i Carabinieri notavano all’interno un furgone bianco senza alcuno a bordo.

Insospettiti dalla presenza del veicolo, i militari si introducevano all’interno della struttura e sorprendevano due intenti ad asportare alcuni telai delle porte d’ingresso dei bungalow, nonché alcuni mobili. Gli stessi venivano immediatamente bloccati per il reato di tentato furto aggravato in concorso. I militari della Compagnia Carabinieri di Termini Imerese, traevano in arresto per il reato di tentato furto aggravato in concorso Raimondo Palazzo di anni 35 e Luigi Catalano di anni 32, entrambi residenti a Palermo.
L’A.G. disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del giudizio con rito direttissimo presso il Tribunale di Termini Imerese, a seguito del quale, dopo la convalida degli arresti,  i due giovani venivano rimessi in libertà in attesa del processo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.