Controlli dei Carabinieri nel fine settimana: scattano arresti e denunce

Lunedì, 22 Gennaio 2018 14:43 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Carabinieri lo scorso fine settimana hanno effettuato un servizio coordinato di controllo del territorio volto alla prevenzione e al contrasto dei reati.

Nel corso del servizio, promosso dalla Compagnia di Palermo Piazza Verdi, sono stati arrestati o denunciati diverse persone. G.G. palermitano classe 1998, volto noto agli operanti, fermato in zona Borgo Vecchio e trovato in possesso di 16 grammi di hashish, suddivisi in 7 dosi, unitamente alla somma di 45 € in banconote di piccolo taglio. Il giovane ha tentato di sottrarsi all’arresto opponendo una decisa resistenza, ma i Carabinieri sono riusciti a bloccarlo. Giudicato con il rito direttissimo è stato sottoposto ai domiciliari. Inoltre M.A. palermitano classe 1976, volto noto agli operanti è stato fermato nel quartiere Sperone e trovato in possesso di 25 grammi di marijuana e 35 di hashish, suddivisi rispettivamente in 15 e 20 dosi. Nell’ambito dello stesso servizio veniva denunciato a piede libero sempre per detenzione ai fini di spaccio, L.A nato e residente a Palermo classe 1994, incensurato.
Sul versante dei reati predatori i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà con l’accusa di furto aggravato tre persone. G.V., nata a Palermo e residente a Villabate classe 1990, volto noto agli operanti ed una minorenne incensurata, sorprese all’interno del centro commerciale “Forum”, ad asportare capi di abbigliamento dal supermercato “Ipercoop” per un valore di circa 100 €. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata al responsabile aziendale. R.P., nata e residente a Palermo classe 1982, volto noto agli operanti, è stata sorpresa all’interno del supermercato “SIDIS”, in zona Villagrazia mentre asportava diversi generi alimentari per un valore complessivo di 60 € circa. La merce è stata recuperata e riconsegnata al responsabile aziendale. S.F., nato e residente a Palermo classe 1968, anche questo volto noto agli operanti, grazie alla collaborazione di personale tecnico dell'AMAP, è stato accertato avesse allacciato abusivamente dell’impianto idrico della sua abitazione alla rete cittadina.
Inoltre sempre nel centro storico sono stati scoperti due allacci abusivi alla rete E.N.E.L. e denunciati in stato di libertà: A.M., nata e residente a Palermo classe 1986, casalinga incensurata e P.G., nato e residente a Palermo classe 1982, volto noto agli operanti.
Infine i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà S.G., nato e residente a Palermo classe 1977, pregiudicato e sorvegliato speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, per essere stato sorpreso all’esterno della propria abitazione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.