Il sindaco di Termini vieta petardi, bottiglie e bombolette per il Carnevale

0
260

E’ vero che a Carnevale ogni scherzo vale, ma non bisogna superare certi limiti.

E così per evitare “degenerazioni” il sindaco di Termini Imerese, Francesco Giunta, con un’ordinanza ha vietato il commercio e l’uso su tutto il territorio comunale e durante il periodo carnascialesco di “mazze”, petardi, “botti” e bombolette spray con schiuma o altro materiale, nonché l’uso di bottiglie di vetro per la somministrazione di bibite e bevande varie, che potranno essere consumate solo in bicchieri di plastica o carta. Ogni violazione sarà punita con sanzioni che potranno variare da 25 a 500 euro. “Abbiamo ritenuto necessario questo provvedimento, perché la circostanza comporta un alto rischio di pericoli che possono derivare da litigi o risse. Cercheremo di fare rispettare l’ordinanza anche risalendo alla fonte di eventuali rivenditori a partire dalle settimane precedenti la manifestazione”, ha sottolineato al riguardo il primo cittadino.