Il Pd contro Visco, governatore della Banca d'Italia.

Mercoledì, 18 Ottobre 2017 09:29 Scritto da  Pubblicato in Italia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Si punta a non rinnovare il suo mandato in Banca d'Italia.
Il Pd ha ieri è riuscito a fare approvare dalla Camera dei deputati, con 213 voti a favore, 97 contrari e 99 astenuti, una mozione contro Ignazio Visco, governatore dell'istituto di credito e prossimo alla scadenza del suo primo mandato. Con questa mossa i dem puntano ad "una figura idonea per una nuova fiducia". E' questo l'effetto della linea dettata dal segretario Matteo Renzi, che da tempo lavora alla successione del governatore dopo gli scandali bancari dei mesi scorsi. La mozione ha creato scompiglio e sconcerto in via Nazionale e pare che anche il presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, ne fosse all'oscuro. Critico il Quirinale: "Le prese di posizione riguardanti la Banca d'Italia siano ispirate ad esclusivi criteri di salvaguardia dell'autonomia e dell'indipendenza dell'Istituto". Ma il Pd ribadisce in una nota che "la nomina dell'attuale governatore risale al novembre del 2011 ed è, pertanto, imminente l'obbligo di procedere al rinnovo della carica". "Si tratta - continua la nota - di una scelta particolarmente delicata considerando che l'efficacia dell'azione di vigilanza della Banca d'Italia è stata, in questi ultimi anni, messa in dubbio dall'emergere di ripetute e rilevanti situazioni di crisi o di dissesto di banche". Le opposizioni chiedono invece di rinviare la nomina del nuovo governatore della banca a dopo le elezioni.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.