Ha "staccato" assegni nonostante il divieto. Una condanna a Soprana

Giovedì, 10 Agosto 2017 07:41 Scritto da  Pubblicato in Petralia Soprana
Vota questo articolo
(1 Vota)
Gli era stato vietato di emettere assegni, perché iscritto nella "black list" per il "vizietto" di emettere assegni a vuoto.
Nonostante ciò, ha infranto comunque di nuovo il divieto, "staccando" due assegni di 120 euro ciascuno. E' accaduto a Petralia Soprana nel 2012, quando Antonino Cerami, classe 1949, ha staccato due assegni di conto corrente postale, per pagare altrettanti acquisti. Al momento dell'incasso però, l'ignaro prenditore si è accordo che non potevano essere emessi. Così è scattata la procedura di segnalazione e denuncia a carico di Cerami. Al successivo processo penale, svoltosi davanti al giudice di Termini Imerese, Cerami è stato condannato alla pena di sei mesi di reclusione. Pena sospesa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.