Suicida a Montemaggiore. L’uomo è stato accusato qualche mese fa di gestire insieme ad altri un giro di prostituzione

Venerdì, 10 Febbraio 2017 15:17 Scritto da  Pubblicato in Montemaggiore
Vota questo articolo
(3 Voti)

Un presunto suicida nel tranquillo paese di Montemaggiore Belsito.

L’uomo trovato morto sarebbe Domenicao Runfola, 50enne, circa quindici giorni fa accusato di gestire un giro di prostituzione, insieme ad altri, tra i paesi di Montemaggiore, Cerda e Trabia e sottoposto a misura cautelare. In particolare i tre imputati erano accusati di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, detenzione abusiva di armi ed estorsione. Nell’attività erano coinvolte donne dell’est europeo e italiane. In particolare Runfola residente a Montemaggiore, accusato di sfruttare due prostitute dell’hinterland accompagnandole agli incontri con i clienti che lui contattava, organizzandone la trasferta presso la sua “base logistica”, aveva l’obbligo di presentarsi presentare alla polizia giudiziaria E ora la tragica fine. Gli inquirenti che indagano sul caso non escludono nessuna ipotesi.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.