Botte da orbi ad un giovane a Cefalù senza alcun motivo. Adesso arriva la condanna per quattro

Mercoledì, 01 Febbraio 2017 07:27 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(5 Voti)
Una rissa coinvolge un ignaro passante, che subisce gravi lesioni.
E' accaduto a Cefalù in una notte di giugno del 2013, quando un giovane inglese in vacanza nella cittadina normanna assiste ad una violenta rissa all'interno di un locale sul lungomare. Per evitare di essere coinvolto, si allontana dal posto, ma viene presto irretito da quattro giovani, C.B., P.F., F.M. e V.P., 22enni di Campofelice di Roccella, che erano appena usciti dal locale dove si stava svolgendo la zuffa e che senza alcun motivo lo hanno colpito a calci e pugni. I quattro sono riusciti poi a scappare, mentre la vittima, dopo le cure del caso al vicino pronto soccorso, ha denunciato tutto ai carabinieri, riuscendo ad identificare gli aggressori dalle foto segnaletiche mostrate dai militari. E' così scattata la denuncia per lesioni aggravate a carico dei quattro giovani che sono stati processati davanti al giudice di Termini Imerese e condannati alla pena di sette mesi di reclusione ciascuno. Pena sospesa.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.