40 detenuti nel carcere di Termini Imerese chiedono l’iscrizione al Partito Radicale

Sabato, 10 Dicembre 2016 20:18 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

40 persone detenute nel carcere “Cavallacci” di Termini Imerese hanno chiesto di iscriversi al Partito Radicale, la formazione politica nota per il suo impegno in favore dei diritti civili.

Ne dà notizia Radio Radicale nella rubrica “Radio carcere” curata da Riccardo Arena. Una lettera pervenuta  dal “degradato”, come è stato definito diverse volte dal conduttore della trasmissione radiofonica, carcere di Termini Imerese, costruito nel 1914. In realtà il giornalista lo definisce addirittura una “vergognosa fogna”. Gianluca (non viene specificato il cognome) ha annunciato la sua iscrizione e quella di altri quaranta detenuti al Partito Radicale.  La notizia è stata accolta con molta gioia sia da Riccardo Arena che, da Rita Bernardini, esponente di punta del Partito Radicale e presidente onorario dell’Associazione “Nessuno tocchi Caino” presente in studio.
Per ascoltare la puntata di Radio Radicale dove viene data notizia della lettera dal carcere di Termini Imerese:
https://www.radioradicale.it/scheda/494271/radio-carcere-la-lettera-di-40-persone-detenute-nel-carcere-di-termini-imerese-che

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.