Giuseppe Di Maggio primo deputato regionale campofelicese. Oggi il giuramento

Martedì, 06 Dicembre 2016 22:47 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)
Giuseppe Di Maggio si è insediato oggi a Palazzo dei Normanni diventando il primo deputato regionale campofelicese.
Lo ha annunciato con un lungo post sul proprio profilo facebook: "E’ toccato a me l’onore di essere il primo Campofelicese nella storia ad entrare nel Parlamento Regionale e ringrazio ognuno di Voi, amici ed avversari, perché in una Comunità è da tutti che si apprende ed a tutti bisogna essere grati. Anche se solo per l’ultimo anno di Legislatura, è l’irraggiungibile sogno da ragazzino che si avvera! E' il sogno di quel ragazzino con le mani sempre sporche di colla nelle numerose campagne elettorali per la smania di affiggere i manifesti elettorali! E’ il sogno di quel ragazzino che a 16 anni comiziava per la prima volta in Piazza Garibaldi! E’ il sogno di quel quindicenne scoperto dai Carabinieri alle due e mezza di notte mentre abusivamente affiggeva i manifesti e venne accompagnato dall’allora Brigadiere Pontillo a casa dove mio padre, preoccupatissimo, stava sull’uscio ad aspettarmi".
Il neo deputato prende il posto di Francesco Cascio decaduto dopo la condanna in primo grado e l'interdizione dai pubblici uffici dell'ex presidente dell'Ars.
Di Maggio annuncia inoltre la volontà di candidarsi in prima persona alle prossime amministrative di Campofelice di Roccella come sindaco o come consigliere comunale: "Dopo aver lavorato sempre per altri, so’ bene che dovrò scendere in campo in prima persona e candidarmi alle prossime elezioni comunali (d’altronde non c’è incompatibilità). Non so’ a quale carica, ma sarò candidato, anche da consigliere, in prima persona!!! Lo devo a me stesso, lo devo ai Cittadini del mio Paese, lo devo finanche a questo sindaco e a questa amministrazione che ho fortemente criticato in questi ultimi anni".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.