SiciliAntica chiede che il Comune di Termini Imerese si riappropri del "Teatro di pietra" al Belvedere

Domenica, 27 Novembre 2016 09:58 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(1 Vota)

SiciliAntica, l'associazione che si occupa della cura e valorizzazione dei beni culturali, archeologici, storici e ambientali, invita il Commissario straordinario del comune di Termini Imerese ad intraprendere al più presto ogni azione utile, affinché l'ente locale si riappropri del "Teatro di pietra" al Belvedere, dopo la parentesi della gestione privata, che non ha certo dato una buona prova di sé.

Oggi il sito si trova in stato di totale abbandono ed incuria ed il fatto che esso sia ancora nella disponibilità dei privati, impedisce sia che il comune possa percepire i canoni di concessione, sia l'uso da parte dalle associazioni e dalle scuole cittadine per le loro attività.  SiciliAntica chiede che il comune si riprenda il possesso di questo bene pubblico, meglio noto come Kalos, affinché il suo abbandono non si traduca in un danno all'immagine ed alle finanze della città. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.