Truffa informatica. Vendono (ma non consegnano) ad ignari acquirenti di Cefalù un iPhone. Condannati in due

Sabato, 05 Novembre 2016 07:26 Scritto da  Pubblicato in Castellana S.
Vota questo articolo
(0 Voti)
Non sempre acquistare telefonini su Internet si rivela così conveniente, potendo nascondere una truffa.
Lo hanno scoperto ai loro danni due internauti di Cefalù che nel 2012, pensando di fare un buon affare, hanno acquistato e pagato su Subito, un noto sito Internet di compravendita di roba usata, un iPhone 4 per 350 euro, che non gli è stato mai consegnato. Scoperto l'inganno, le vittime hanno esposto la loro denuncia ai carabinieri, che sono riusciti a risalire agli autori della truffa, tali Angelo Micali e Francesco Piccolo, 37enni di Messina, che sono stati denunciati per truffa davanti al tribunale di Termini Imerese. Al processo, riconosciuti colpevoli, i due sono stati condannati alla pena di sei mesi di reclusione e 300 euro di multa ciascuno.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.