Le arancine della discordia. Il M5s di Palermo respinge le accuse: "non abbiamo pagato perché lo chef è inadempiente"

Venerdì, 04 Novembre 2016 09:13 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)
Nulla è dovuto allo chef per le arancine fritte e mangiate da migliaia di simpatizzanti e militanti del M5s alla festa settembrina Italia 5 stelle a Palermo.
I grillini rispediscono così le accuse al mittente, lo chef Roberto Lombardo, perché considerato inadempiente, avendo ritardato nella realizzazione delle arancine e non avendo effettuato in modo corretto lo smaltimento degli oli esausti. E così, secondo il M5s palermitano, nulla è dovuto a Lombardo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.