Anche il Consiglio di Giustizia Amministrativa dà ragione al Sindaco di Cefalù contro l’AMAP sulla gestione del servizio idrico

Lunedì, 19 Settembre 2016 08:06 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo il TAR di Palermo, anche il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha confermato la piena efficacia dell'Ordinanza con cui , il 03 giugno scorso, il Sindaco di Cefalù ha imposto alla Società AMAP la gestione del Servizio Idrico nella città, per un periodo di 120 giorni. 

Al Giudice di Appello si era rivolto la società palermitana, chiedendo la sospensiva del provvedimento sindacale e la rapida fissazione della discussione per il merito. Solo quest'ultima richiesta è stata accolta dal C.G.A. , che, con propria Ordinanza del 09 settembre scorso, ha chiesto al TAR la “sollecita fissazione dell'udienza di merito... senza sospendere il provvedimento impugnato”. Anche la seconda fase del giudizio cautelare ha, pertanto, visto prevalere le tesi sostenute dal Comune normanno, rappresentato e difeso dall'Avvocato Daniela Ferrara.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.