Le colombe Fiasconaro rischiano di volare dalle Madonie alle Alpi

Domenica, 18 Settembre 2016 23:15 Scritto da  Pubblicato in Castelbuono
Vota questo articolo
(0 Voti)
Mancanza di spazi e tempi biblici per l'iter burocratico costringono Nicola Fiasconaro, divenuto famoso per la sua arte pasticciera, a pensare di lasciare Castelbuono, la cittadina madonita che lo ha visto trasformare la sua passione per la pasticceria in arte, bontà, qualità e tradizione.
Desiderio e necessità di ingrandire la sua impresa grazie alla quale, soprattutto nei periodi delle più importanti festività dell'anno, trovano impiego centinaia di concittadini castelbuonesi e non solo, poichè numerosi sono i laboratori artigianali della ditta, sparsi per la Sicilia. Ma interviene la burocrazia locale a smorzare e a rendere difficile la realizzazione di un sogno che potrebbe creare ulteriori posti di lavoro. E così  un'altra parte delle nostre potenzialità lavorative rischia di essere costretta a cercare altrove nuovi orizzonti. Ed è proprio in Piemonte, a Velasca, nel cuneese, che è già tutto pronto, come ha sottolineato il sindaco del piccolo comune, a concedere gli spazi necessari alla ditta Fiasconaro, onorati di ospitare un sì grande nome nel mondo della pasticceria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.