Richiesta anticipazione dell’udienza contro elezione CdA del Consorzio Distretto Turistico di Cefalù e parchi delle Madonie e di Himera

Domenica, 11 Settembre 2016 19:52 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Franco Scancarello, Presidente del “Patto per Geraci”, Antonio Mangia, Presidente “Aeroviaggi spa", Angela Macaluso Amministratore della “Fransicile Tour Operator", Mario Castiglia Vicepresidente “Consorzio Cefalù Holiday", Luciano Luciani, Presidente “Forum Associazioni Cefalù” che hanno presentato ricorso contro l’elezione del CdA del Consorzio Distretto Turistico di Cefalù e parchi delle Madonie e di Himera, chiedono una data di udienza più vicina a quella del 7 giugno 2017 decisa dal Giudice al tribunale civile di Termini.

La richiesta è motivata anche dal fatto che il 17 ottobre di quest’anno scade il CdA eletto “illegittimamente” sostengono i  ricorrenti, essendo trascorsi tre anni dalla sua elezione. Inoltre i promotori criticano il C.d.A. attualmente in carica, sotto diversi aspetti: mancata attivazione della sede Consorzio, statutariamente stabilita nel Castello Bordonaro C.da Mazzaforno Cefalù e attivazione di due sedi periferiche nei comuni di Lascari e Gangi; mancata sostituzione del socio Rosario La Punzina, Sindaco di Cefalù, a sua insaputa nominato Consigliere di Amministrazione, successivamente dimissionario; mancato rinnovo del Comitato tecnico scaduto nel mese di marzo 2014; mancata relazione ai soci dell’attività svolta dal Comitato tecnico decaduto; violazione delle norme legislative e amministrative vigenti in materia di trasparenza e anticorruzione,  per la mancata informazione e comunicazione ai soci e ai cittadini interessati di tutti gli atti e decisioni  adottati mediante attivazione di un apposito sito online.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.