Meli attacca Scancarello. L’ex Sindaco di Collesano: “chi deve rappresentarci nel territorio non lo decide ne lei...ne i suoi amici geracesi” [Riceviamo e pubblichiamo]

Sabato, 03 Settembre 2016 09:19 Scritto da  Pubblicato in Madonie
Vota questo articolo
(0 Voti)

Dopo la polemica innestata dallo scontro Mangia-Ficile e  le prese di posizione del sindaco di Pollina Culotta e del Presidente del Patto per Geraci Scancarello, interviene  adesso Giovanni Battista Meli. L’ex Sindaco di Collesano difende il presidente della Sosvima definendolo “un grandissimo madonita” e criticando aspramente Franco Scancarello apostrofandolo come un “piccolissimo uomo”. Di seguito l’intervento.

Scancarello...lo chiamano Presidente..ma presidente di cosa? Patto per Geraci!!!..Geraci piccolo paesino delle Madonie, dove un piccolissimo uomo vorrebbe mettere in discussione il grandissimo lavoro di un grandissimo madonita che da anni si spende incondizionatamente e generosamente per il nostro territorio. Parliamo di Alessandro Ficile...espressione non della politica...finalmente...ma eletto come privato e dai privati del territorio, quelli che ogni giorno devono guadagnarsi da vivere con il lavoro, la fatica,la fantasia e l'impegno. I numeri e i successi ottenuti da So.Svi.Ma. sono talmente tanti e importanti...che soltanto chi è in malafede o completamente ignorante può disconoscere questa realtà. Riconoscimenti ufficiali del lavoro svolto da So.Svi.Ma. sono arrivati dall'intero panorama istituzionale nazionale, dal mondo sociale e imprenditoriale... e oggi discutere ancora delle iniziative provocatorie e calunniose che vengono partorite all'interno di stanze buie....affollate da poche anime....in un contesto associativo ridicolo...( credo che sia una associazione) e dare tanta visibilità ad un piccolo e insignificante politicante (ha dato già prova della sua inconsistenza)...vuol dire veramente volersi fare del male. Veda Scancarello...chi deve rappresentarci nel territorio non lo decide ne lei...ne i suoi amici geracesi. Lo decide la gente del territorio intero e lei con le sue provocazioni, la sua presunzione e quello sguardo inquietante...nulla potrà fare...si rassegni. La politica dei suoi amici...in questi anni ha imposto e condizionato regole e percorsi che hanno distrutto la Regione più bella del mondo intero...creando disoccupazione e disperazione...Lei oggi vuole apparire il nuovo...la verginella del territorio...mossa da buoni propositi e iniziative fantasiose. Il suo non è altro che un vile tentativo, che  prova a mettere in atto per cercare di attribuire la responsabilità dei disastri di una politica miope e irresponsabile...all'unico ente efficiente che ha dimostrato di produrre risultati concreti e incontrovertibili. Per questo banalissimo motivo, lei si infrangerà inevitabilmente non sulla sabbia...o su scogli appuntiti...ma su un muro antisismico...quello del popolo madonita...stanco dell'influenza negativa di piccoli uomini come lei.

Giovanni Battista Meli

Ex Sindaco di Collesano

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.