Risultava agli arresti domiciliari, ma viene beccato dai Carabinieri in strada con un’autoradio asportata poco prima da una Fiat Panda

Domenica, 21 Agosto 2016 00:28 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ieri intorno a mezzogiorno una pattuglia di motociclisti del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri stava transitando, per una strada, quando notava un giovane aggirarsi, a piedi, con fare sospetto, che alla vista dei militari cercava di allontanarsi.

Fermato e sottoposto a controllo, i militari hanno rinvenuto nello zaino che aveva in spalla, un autoradio completo di frontalino, tre cacciaviti ed una tronchese, sottoposti a sequestro. L’autoradio così come ammesso dal giovane risultava essere stata asportata poco prima da una Fiat Panda parcheggiata. Dal controllo alla banca dati è emerso che il Alessandro Costa (nella foto), questo il nome, palermitano classe 1987, residente in via Fausto Coppi, risultava essere sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari nella sua abitazione.  Accompagnato in caserma, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato tratto in arresto per evasione e tradotto presso il Tribunale di Palermo. Giudicato con il rito direttissimo, a seguito della convalida è stato tradotto al carcere di Palermo Pagliarelli.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.