Ad Alimena è di scena il “Soundscape Festival”: arte, rock e ritmi salentini

Sabato, 20 Agosto 2016 03:04 Scritto da  Pubblicato in Alimena
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tre giorni all’insegna della buona musica, con band di grande impatto e un cartellone con nomi celebri del panorama nazionale indipendente. È ricco il programma del Soundscape Festival, che si terrà ad Alimena, su iniziativa del Comune madonita, da martedì 23 a giovedì 25 agosto.

Una tre giorni di kermesse musicale con artisti di respiro nazionale. Teatro della manifestazione sarà la centrale piazza Regina Margherita. L’ingresso a tutti gli eventi è libero. Soundscape Festival, giunto alla sua seconda edizione, si aprirà nel pomeriggio di martedì 23 agosto, alle 18, con l’inaugurazione della mostra fotografica di Alex Astegiano, storico cantante dei Marlene Kuntz, dal titolo “Soundscape Portraits”. La mostra, allestita in via Roma, avrà il compito di introdurre il Festival, raccoglie scatti inediti dei volti più noti della musica nazionale e internazionale, da Ludovico Einaudi a Lou Reed e resterà esposta fino al primo settembre. Dalle 22, spazio alla musica, con il concerto di Roberta Carrese (nella foto), finalista di The Voice. A seguire, dalle 23 i Salina’s Road. Concluderà Daniele Di Nuovo dj. La giornata del 23 agosto sarà curata dalla Pro Loco. Il Soundscape Festival continuerà mercoledì 24 agosto, alle ore 22, con il rock folk dei Malarazza. Alle 23,30, il vincitore di Italia’s got talent 2016, il talentuoso Moses Concas, definito il “genio dell’armonica”. Al termine, Alessandro  Federico dj. Giovedì 25 agosto, il terzo e ultimo giorno del festival inizierà già dal pomeriggio, per una maratona che andrà avanti a oltranza, fra arte e musica. Nel pomeriggio, esibizione di artisti di strada, trampolieri e mimi che a partire dalle 18 animeranno le strade del centro storico di Alimena. Alle 21 la serata sarà aperta dalla voce di Alessio Bondì. Il programma proseguirà alle 22,30, con un concerto particolarmente atteso: ad Alimena risuoneranno i ritmi salentini degli “Alla bua”, storico gruppo protagonista di diverse edizioni della “Notte della Taranta”. Dall’una di notte gli “Enna Massive” e a seguire dj set. “Quest’anno il nostro Festival – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Alimena, Mari Albanese –avrà un taglio di carattere nazionale. Una scelta culturale precisa: raccontare il nostro centro storico a partire dalla bellezza dell’arte e della buona musica. Sui palchi che disporremo in piazza Regina Margherita si susseguiranno artisti molto noti del panorama musicale nazionale. Dal folk, al rock alla Taranta, al reggae passando dalle atmosfere suggestive dell’underground. Una tre giorni che saprà soddisfare i gusti musicali di tutti e che avrà una particolare attenzione ai fenomeni musicali emergenti. La scelta del genio dell’armonica Moses racconta proprio questa esigenza”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.