A Trabia resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Un uomo patteggia la pena

Venerdì, 12 Agosto 2016 08:05 Scritto da  Pubblicato in Trabia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Con questa accusa un uomo di 32 anni, è finito in manette a Trabia e poi sotto processo a Termini Imerese.
I fatti risalgono alla sera di pochi giorni addietro, quando Pietro Spagnolo, originario di Palermo, ma abitante in provincia di Mantova, si trovava in piazza Lanza in compagnia di amici e del suo cane pitbull, privo di museruola e condotto in modo non certo "tranquillo", creando così allarme tra i cittadini, che hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. I primi ad intervenire sono stati due vigili urbani, che hanno chiesto le generalità a Spagnolo, invitandolo pure a mettere "in sicurezza" il cane. Per tutta risposta l'uomo si sarebbe rifiutato, avventandosi pure contro i due agenti, che sono stati spintonati, finendo per terra. I vigili urbani hanno allora chiesto aiuto ai carabinieri, che sono intervenuti con due pattuglie, riuscendo a bloccare ed arrestare Pietro Spagnolo per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Al successivo processo per direttissima, tenutosi al tribunale di Termini Imerese, Spagnolo ha preferito patteggiare la pena di dieci mesi di reclusione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.