Al via Ypsygrock , il prestigioso festival di musica pop-rock indipendente giunto alla ventesima edizione

Venerdì, 05 Agosto 2016 01:43 Scritto da  Pubblicato in Castelbuono
Vota questo articolo
(0 Voti)

Edizione speciale dal 5 al 7 agosto a Castelbuono per Ypsygrock 2016, il prestigioso festival di musica pop-rock indipendente che, partito in sordina dall’intraprendenza degli organizzatori dell’associazione culturale Glenn Gould nel lontano 1996, raggiunge quest’anno la sua ventesima edizione “Ypsy turns twenty!”.

Sia il sito www.ypsygrock.com che l’omonimo profilo Facebook hanno aggiornato periodicamente nel corso dell’anno sulle band partecipanti e i dettagli organizzativi per assistere all’evento. La collaudata formula di concerti live con annesso camping per il pernottamento, come a Glastonbury in Inghilterra e negli altri festival rock europei, non è cambiata e si attende una grande partecipazione di fan sia italiani che stranieri. I biglietti dei concerti si acquistano direttamente sul sito web: già esauriti gli abbonamenti per l’intero festival (€ 73) e i pass per il camping nel parco delle Madonie (€ 37 per l’intero soggiorno); ancora disponibili gli ingressi per le singole serate (€ 38). Come sempre variegato il programma degli artisti indipendenti che si potranno ascoltare a Piazza Castello. Apriranno il festival venerdì 5 due band molto attese, ma completamente diverse: i londinesi Vaccines di Justin Hayward-Young con il loro pop elettronico, vincitrici in sei anni di carriera di numerosi premi musicali britannici e ora al terzo album “English graffiti”, uscito nel 2015. Seguirà la storica band grunge americana dei Mudhoney, contemporanea dei più famosi Nirvana e Pearl Jam, che hanno inciso dagli anni 90 ad oggi nove album, l’ultimo dei quali è Vanishing Point del 2013. I concerti di sabato 6 inizieranno con il synth-pop elettronico dei Crystal Castles, noti per la trilogia I, II e III, intensa e visionaria, pubblicata fra il 2008 e il 2012, il cui nuovo album Amnesty è atteso per il 19 agosto prossimo. Dall’Islanda arrivano i Kiasmos, duo di elettro-pop strumentale il cui ultimo EP è Swept del 2015, prodotto dalla Erased Tapes. La serata finale del 7 agosto sarà introdotta dalla voce raffinata di Elena Tonra, alias Daughter, front-woman dell’omonimo trio londinese di ambient-pop, che ha accompagnato band affermate come Sigur Rós e The National e presenta ora il secondo disco Not to disappear, uscito nel gennaio di quest’anno. Tutt’altra atmosfera per il post-punk dei Savages, anche loro al secondo album Adore life (2016), con la voce della cantante di origine francese Camille Berthomier, nota come Jenny Beth e l’energia della chitarra di ]Gemma Thompson. Completano il cast degli artisti partecipanti Georgia, the Vryll Society, Luh, Oscar, Loyle Corner, Niagara,  Giant sand, Minor victories e altri. Sponsor del festival è Rizla +.

Maria Ersilia Milisenna

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.