Disturbo alla quiete. Condannato il titolare di un autolavaggio a Trabia

Giovedì, 24 Marzo 2016 09:00 Scritto da  Pubblicato in Trabia
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il titolare di un autolavaggio di Trabia è stato condannato dal giudice monocratico per disturbo alla quiete.
Vincenzo Lo Buono, 39 anni, di Trabia, questo il suo nome, è stato denunciato e rinviato a giudizio perché con il suo autolavaggio aveva arrecato disturbo ai vicini. I fatti risalgono al 2014, quando ai carabinieri giunge la denuncia del proprietario di un appartamento di contrada Coda di volpe, stanco del fatto che dal lavaggio di proprietà di Lo Buono, posto proprio sotto la sua abitazione, arrivano continui rumori molesti, per diverse ore del giorno, perché l'impianto è privo della necessaria insonorizzazione, rumori che superano la normale tollerabilità. Senza contare poi che spesso il lavoro viene svolto fuori dall'impianto. Fatte le indagini e gli accertamenti sulla rumorosità dell'impianto di autolavaggio, dalla denuncia si è giunti al rinvio a giudizio davanti al giudice monocratico di Termini Imerese di Lo Buono, che è stato riconosciuto colpevole e condannato alla pena di 200 euro di ammenda, oltre al pagamento delle spese del processo ed al risarcimento dei danni causati alla vittima.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.