La Polizia arresta un borseggiatore che operava su di un treno pieno di lavoratori pendolari

Martedì, 03 Novembre 2015 12:57 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo scorso pomeriggio, la Polizia di Stato ha tratto in arresto M.T. 48enne per il reato di furto aggravato ai danni di una viaggiatrice.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria sono intervenuti al binario 2 nei pressi del treno diretto ad Agrigento, ove una passeggera ha assistito in diretta ad un borseggio, operato da due uomini, ai danni di un’altra viaggiatrice. I poliziotti, grazie alle descrizioni fornite dalla cittadina, sono riusciti a rintracciare uno degli autori del borseggio, traendolo in arresto. Il malvivente , palermitano, ha approfittato della calca creatasi tra i pendolari che salivano sul treno diretto ad Agrigento per trafugare il borsello dal bagaglio di un’ignara viaggiatrice. Nel frattempo, il complice, per ora rimasto ignoto, ha approfittato della concitazione del momento e dei numerosi passeggeri presenti al binario 2, per dileguarsi. Tuttavia, continuano le indagini della Polizia  volte alla sua identificazione. La Polizia Ferroviaria, allo scopo di prevenire e reprimere i reati in ambito ferroviario, effettua costantemente controlli ai convogli in arrivo e partenza nella Stazione di Plaermo, così come nelle altre del capoluogo, sensibilizzando i passeggeri a non perdere mai di vista il proprio bagaglio e a prestarvi particolare attenzione nelle fasi più critiche del viaggio (ad esempio durante la discesa/salita, la sosta dei treni nelle Stazioni, ecc.).  A tale scopo, negli Uffici della Polizia Ferroviaria di Palermo C.le sono in distribuzione opuscoli informativi multilingue, per far conoscere ai passeggeri ed ai turisti le tecniche più usate dai borseggiatori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.