Sportello Bancomat manomesso. Skimmer per leggere e immagazzinare dati carte bancomat

Domenica, 23 Agosto 2015 15:09 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Ieri pomeriggio, intorno alle 18.30, poliziotti appartenenti al Commissariato di P.S. “Politeama”, durante il regolare servizio di controllo del territorio, sono stati avvicinati da un cittadino, il quale ha segnalato l’anomalo funzionamento di uno sportello bancomat.

 

Gli agenti, insospettiti, hanno proceduto ad un controllo, e dopo vari tentativi, sono riusciti ad estrarre dalla feritoia di inserimento delle carte bancomat uno Skimmer, dispositivo artigianale di colore verde con incastonati componenti elettronici.

Il dispositivo è stato posto sotto sequestro.

Le caratteristiche dello skimmer, fanno si che venga usato sempre più frequentemente per commettere attività criminose a danno dei titolari di carte di credito, degli utilizzatori, per l’appunto, degli sportelli bancomat.

L’istituto di credito informata sull’accaduto ha disattivato lo sportello ATM.

Indagini sono in corso per risalire, al responsabile del montaggio dell’apparecchiatura nello sportello bancomat, anche con la visione delle immagini delle telecamere di video sorveglianza della banca.

Alcuni consigli utili per difendersi dal pericolo della clonazione di carte di credito o bancomat.

  • Verificare che sulla fessura dove viene inserita la carta bancomat non vi siano resti di silicone o profili aggiuntivi posticci (ovvero non perfettamente aderenti alla struttura dello sportello);
  • Verificare che nell’apposita fessura per l’introduzione di auricolare per non vedenti e, comunque, in altre parti dell’ATM non siano inseriti dispositivi ottici quali telecamere.

  • Prestare attenzione ad inusuali fogli, pezzi in plastica aggiuntivi, porta-depliant, residui di colla o mastice;

  • Verificare che non ci siano graffi o ammaccature sul perimetro della tastiera, che potrebbero essere state inavvertitamente procurate dai malviventi al momento dell’inserimento della falsa tastiera.
  • Diffidate di sconosciuti disposti ad aiutarvi ad eseguire le operazioni;

  • Quando inserite il codice PIN, è consigliabile celare il codice che si sta per digitare (ad esempio utilizzando la mano libera o un foglio di carta o il portafoglio o altro);
  • Se sbagliate per 3 volte consecutive la digitazione del PIN la carta verrà trattenuta all’interno dello sportello. In questo caso avvisate la banca che provvederà a ridarvi una nuova carta. Se la carta si inceppa nell’apparecchio di prelievo, non abbandonate per nessun motivo lo sportello. Avvisate le forze dell’ordine (113 o 112) e comunicate alla banca/circuito carta di credito il blocco della vostra carta perché molto probabilmente l’inceppamento è di origine dolosa! Se vi accorgete che il trascinamento della carta nell’apposita fessura avviene con un movimento discontinuo, detto “a tremarella”, sia in entrata che in uscita, non preoccupatevi! Si tratta di un ulteriore sistema di protezione della carta;
  • Non gettate la ricevuta alla fine della transazione.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.