Parco delle Madonie, polemica sulle nuove nomine. Scancarello attacca la Culotta: è elemento di divisione

Domenica, 16 Agosto 2015 03:01 Scritto da  Pubblicato in Comprensorio
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Presidente del Patto Per Geraci Franco Scancarello appreso dell’elezione del nuovo vice presidente del Parco delle Madonie Angelo Di Gesaro, Sindaco di Collesano e dei nuovi due componenti del Comitato esecutivo: il prof Rosario Schicchi e l’architetto Salvatrice Francesca Mancinelli, ha espresso tutta la più viva soddisfazione per la scelta.

“Rivolgo il mio sentito augurio a Di Gesaro, Mancinelli e Schicchi di buon lavoro - dichiara Scancarello- ringrazio e mi congratulo con gli 8 componenti del Consiglio del Parco che stamani, nonostante diffide e pressioni di ogni genere al limite del lecito, hanno deciso finalmente di procedere all’elezione dei tre eletti, finora impedita dal solito comitato di potere del comprensorio che tutto vuole determinare e tutto vuole gestire anche al di sopra dei normali principi di democraticità, legalità e pari dignità”. E Scancarello fa anche nome e cognome: “spiace che tra costoro continua ad essere annoverata il deputato nazionale e Sindaco di Pollina On Magda Culotta che, per il suo ruolo istituzionale dovrebbe invece essere al di sopra delle parti ed elemento di conciliazione e non di divisione. Auspico che costoro, da questo importante fatto politico possano capire che le prove di forza non sempre producono gli effetti sperati e che invece bisogna sforzarsi di trovare sempre, per il bene supremo di tutti i cittadini, veri momenti di sinergia, unità, collaborazione e pari dignità tra tutti i soggetti Pubblici e soprattutto privati che fanno parte dei diversi organismi che dovranno gestire la governance della Città a Rete”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.