La Guardia Costiera salva quattro persone a bordo di una barca affondata nelle acque antistanti Lascari

Lunedì, 03 Agosto 2015 08:54 Scritto da  Pubblicato in Lascari
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nel pomeriggio di domenica 2 agosto 2015 la Guardia Costiera di Termini Imerese ha tratto in salvo quattro persone affondate con una piccola unità da diporto nelle acque antistanti Lascari. Alle ore 18.00 circa, giungeva una segnalazione telefonica mediante il numero blu di emergenza in mare ‘1530’ da parte di alcuni presenti in spiaggia che avevano visto capovolgersi l’unità a circa 500 metri dalla spiaggia.

Immediati i soccorsi da parte degli uomini dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Termini Imerese, al Comando del T.V. (CP) Dario Di Perna, che in pochissimi minuti raggiungevano il luogo del naufragio con la motovedetta mentre presso la spiaggia giungeva, in ausilio alle operazioni di soccorso, una pattuglia terrestre, in quel momento impegnata nella vigilanza del territorio costiero nell’ambito dell’operazione ‘Mare Sicuro’.

La piccola unità, partita dal porto di Cefalù, con a bordo 4 persone, tra cui due minorenni, dopo essersi ribaltata a causa di un’onda che li coglieva alla sprovvista, si inabissava quasi totalmente, restando fuori dall’acqua soltanto con la parte prodiera. Le persone, rimaste in acqua, riuscivano ad indossare i giubbotti salvagente ed attendevano l’arrivo dei soccorsi aggrappati all’unica parte dell’unità rimasta a galla. Fortunatamente, il tempestivo intervento degli uomini della Guardia Costiera riusciva ad evitare che la disavventura subita dalle persone a bordo dell’unità, nel corso di una comune domenica estiva, potesse trasformarsi in una vera tragedia. Tutte le persone presenti a bordo venivano subito tratte in salvo e riportate in spiaggia in ottime condizioni di salute ma visibilmente scosse per l’accaduto. Grazie anche all’ausilio dei numerosi bagnanti accorsi in zona dopo l’accaduto, la piccola imbarcazione, trainata fino a riva, su disposizione dell’Autorità Marittima, veniva tirata a secco al fine di scongiurare possibili inquinamenti marini per via del carburante ancora presente a bordo nonché possibili problemi di sicurezza della navigazione qualora lasciata alla deriva. Sono in corso gli accertamenti da parte dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Termini Imerese per capire esattamente le dinamiche dell’incidente.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.