35enne muore travolto da un auto. Rintracciato l'automobilista

Martedì, 24 Febbraio 2015 22:09 Scritto da  Pubblicato in Area metropolitana
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella tarda serata di domenica, a Carini, un pedone è stato travolto da un’autovettura mentre stava camminando lungo la strada provinciale SP3. Da una prima ricostruzione, l’uomo a seguito dell’urto è stato sbalzato contro un muro di contenimento al margine della carreggiata, decedendo sul colpo a causa delle ferite riportate.

Nella circostanza, il conducente dell’autovettura, un ventisettenne incensurato di Torretta, dopo essersi fermato in un primo momento ed aver chiesto aiuto ad un altro automobilista in transito, che di fatto ha allertato i soccorsi, si allontanava dal luogo dell’incidente prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. L’uomo è stato comunque rintracciato a casa dai Carabinieri, poche ore dopo l’accaduto, e nella circostanza è stata rinvenuta anche l’autovettura incidentata, parcheggiata in strada nei pressi dell’abitazione. Il ventisettenne è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di omicidio colposo e per la violazione dell’art. 189 del codice della strada, relativo alle norme di comportamento in caso di incidente stradale con feriti, ed è stato successivamente rimesso in libertà su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La vittima al momento dell’incidente era sprovvista di documenti e di telefono cellulare, pertanto, non è stato possibile risalire nell’immediatezza alla sua identità. Il corpo è stato trasportato presso l’istituto di medicina legale di Palermo. L'identità della vittima è stata svelata il giorno seguente, quando si è presentata presso la Stazione Carabinieri di Carini una donna di nazionalità romena, per denunciare l’allontanamento del marito, che dalla sera precedente non era più rientrato in casa. A quel punto i militari, avendo ricollegato subito la vicenda all’incidente della sera prima, hanno avviato la procedura per il riconoscimento del cadavere, che è stato identificato dalla moglie in Petrus Comarzan, nato in Romania nel 1979 e residente a Carini. La salma sarà comunque sottoposta all’autopsia su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.