Agli arresti domiciliari usa facebook per comunicare con altri pregiudicati. Arrestato dai carabinieri

Martedì, 15 Luglio 2014 12:48 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un giovane pregiudicato termitano, sottoposto agli arresti domiciliari, sorpreso a navigare su internet, è stato arrestato perchè ha contravvenuto alla prescrizione del divieto di comunicazione impostogli dalla misura cui era sottoposto.

 

I Carabinieri di Termini Imerese venerdì scorso hanno quindi arrestato il 23enne Christian Nicolosi perchè, contro la prescrizione, era abituale utilizzatore di internet.

Il giovane, abituale utilizzatore di facebook, aveva sul social network tre profili a lui riconducibili.

Le indagini, durate circa una settimana, hanno permesso di documentare una fitta rete di messaggi che il giovane pregiudicato scambiava con altri soggetti, molti dei quali pregiudicati locali.

Inevitabile la segnalazione da parte dei Carabinieri alla Procura della Repubblica di Termini Imerese che, condividendo a pieno il quadro indiziario fornitogli, emetteva ordinanza di custodia in carcere nel confronti di Nicolosi, reo di avere disatteso una delle prescrizioni impostagli da quell’Autorità Giudiziaria.

Il giovane nel corso della stessa mattinata è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Termini Imerese.

La violazione delle prescrizioni imposte dagli arresti domiciliari sono sempre più diffuse tra gli arrestati soprattutto per la comunicazione tra pregiudicati, prassi che viene tenuta sott'occhio dalle forze di polizia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.