Rubava cavi di rame, arrestato 30enne albanese domiciliato a Campofelice di Roccella

Sabato, 05 Aprile 2014 10:07 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

I Carabinieri di Cefalù hanno arrestato in contrada Solfarelli R.D. 30enne cittadino albanese domiciliato a Campofelice di Roccella, sorpreso a rubare e caricare sulla propria automobile grandi quantità di cavi in rame, oltre un quintale, rubati da uno dei cantieri per il raddoppio ferroviario.

Nel pomeriggio di mercoledì gli uomini dell'Arma, transitando lungo la strada SS113 a bordo di un’autocivetta, hanno notato una Peugeot 206 ferma con il vano bagagli aperto senza intravedere il proprietario. Insospettiti, i Carabinieri si sono appostati per osservare che cosa stesse accadendo e poco dopo hanno visto il giovane che dall’interno del cortile di un’abitazione, utilizzato solo come passaggio di comodo, stava gettando all’esterno una gran quantità di cavi per poi caricarli nel bagagliaio della propria automobile.

A questo punto i militari sono intervenuti bloccando l’uomo e recuperando i cavi in rame che erano stati sottratti da un vicino cantiere di una società incaricata dell’esecuzione dei lavori per il raddoppio ferroviario.

Sono, così, scattate le manette per R. D., al quale, nella circostanza sono stati anche sequestrati una cesoia, un seghetto altri strumenti.

Processato per direttissima, dopo la convalida dell’arresto, R. D. è stato rimesso in libertà.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.