La Cassazione si è pronunciata sulla procedura di dissesto

Sabato, 22 Marzo 2014 23:26 Scritto da  Pubblicato in Cefalù
Vota questo articolo
(0 Voti)
Con Ordinanza 5805/14, la Corte di Cassazione ha riconosciuto la competenza della Corte dei Conti, nel conflitto di attribuzione insorto a seguito del provvedimento di sospensiva adottato da TAR di Palermo, riguardo alla procedura di dissesto guidato a suo tempo avviata nei confronti del Comune di Cefalù.

Ciò detto, va rilevato come una tale decisione non comporti alcuna conseguenza diretta sulla situazione del nostro Ente.
Infatti, nel contempo, la Suprema Corte ha fatto salva la giurisdizione del giudice amministrativo, quanto alla sospensione del provvedimento prefettizio, ed ha affermato che il venir meno del secondo periodo dell'art. 143 d. lgs. n. 149 del 2011, di cui nel frattempo è stata dichiarata la illegittimità costituzionale, pur non riflettendosi sui criteri di attribuzione della giurisdizione, è suscettibile d'influire sul merito della decisione che la Corte dei Conti medesima dovrà adottare all'esito della trattazione della controversia. Ciò, chiaramente, essendo ormai preclusa la possibilità di procedere al dissesto guidato.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.