Arrestato dai Carabinieri abile topo d'appartamenti

Martedì, 10 Dicembre 2013 10:37 Scritto da  Pubblicato in Trabia
Vota questo articolo
(0 Voti)

È accaduto nel corso della notte scorsa, quando, durante lo svolgimento di un servizio di perlustrazione del territorio, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, svolto in contrada “Sant’Onofrio” della periferia del Comune di Trabia, dove sono ubicate numerose residenze estive disabitate nel periodo invernale, i Carabinieri della Stazione di Trabia, con i colleghi del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Termini Imerese, hanno arrestato Costantin Iancu, 27enne romeno, residente a Palermo, per il reato di furto aggravato in abitazione.

 

La pattuglia alle 3.00 circa, mentre percorreva la strada intercomunale 12 che attraversa la contrada “Sant’Onofrio”, ha notato parcheggiata un'autovettura all’interno di un piccolo viottolo di campagna, distante solo pochi metri dalla recinzione di una villetta. Insospettiti hanno subito attivato accertamenti sull'automobile risultata rubata negli scorsi giorni a Palermo.

Allora è stato richiesto l’ausilio di un’altra pattuglia per vigilare il retro della villetta. I militari dell’Arma si sono dunque appostati e dopo pochi minuti di attesa hanno visto un giovane che nel buio stava scavalcando dall’interno la recinzione della villetta per poi andare verso l'automobile.

I Carabinieri sono intervenuti bloccando il giovane..

L’abile ladro solitario si era introdotto forzando la porta d’ingresso e probabilmente con l’aiuto di complici, riusciti a dileguarsi tra la vegetazione, sfruttando l’oscurità. Nella villetta, dopo aver richiesto l’intervento del proprietario, mancavano alcuni monili in oro ed un televisore, rinvenuto poi nel giardino adiacente. La perquisizione sull’autovettura, consentiva di rinvenire strumenti atti all’effrazione, materiale elettronico vario, un contenitore in plastica con 10 litri circa di olio d’oliva e monili in oro, tra i quali proprio quelli rubati nella villetta, e ulteriore refurtiva provento di altri furti, commessi sicuramente nelle ore precedenti all’arresto.

Nelle ore successive, i Carabinieri della Stazione di Trabia, hanno accertato che nel corso della notte anche altre abitazioni della zona erano state oggetto di furti o di tentativi di furto, conclusi con il solo danneggiamento di inferriate e porte d’ingresso.

Nei prossimi giorni si procederà all’attività di riconoscimento della refurtiva recuperata da parte dei proprietari delle abitazioni oggetto di furti e danneggiamenti.

Al giovane romeno è stato contestato, oltre al reato di furto aggravato in abitazione, anche il reato di ricettazione poiché l’autovettura da lui utilizzata, le cui chiavi sono state peraltro trovate nella sua disponibilità, era stata rubata a Palermo il 5 dicembre scorso.

Nella giornata di ieri, Iancu è stato processato per direttissima presso il Tribunale di Termini Imerese. Il Giudice, oltre a convalidare l’arresto, attesa la sua recidività nel reato di furto e il patteggiamento richiesto dalla difesa, ha disposto la condanna a 1 anno e 5 mesi di reclusione.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.