L'APS spiega a cosa sono dovuti i problemi alla fornitura d'acqua

Venerdì, 06 Settembre 2013 23:16 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(1 Vota)
L'APS (Acque Potabili Siciliane) da noi interpellata spiega la motivazione dei problemi di approvvigionamento idrico in alcune aree del paese nei giorni scorsi. Secondo la società non si tratterebbe di un guasto ma di "criticità probabilmente riconducibili all'improvviso afflusso di popolazione fluttuante nei giorni dedicati alla festività di Santa Rosalia". La carenza di acqua, secondo la nota dell'Aps, è iniziata il 3 settembre è ha avuto il suo picco il 4 quando in sole 3 ore il serbatoio comunale si sarebbe svuotato contro le 6 ore in cui solitamente ciò avviene. 
Intanto in alcune zone del paese che hanno subito il problema ricomincia ad arrivare l'acqua ma la situazione non è ancora risolta e in alcuni quartieri è ancora critica. Secondo Aps oggi l'80% della popolazione sarebbe già stata raggiunta dal servizio idrico e la situazione ritornerà alla normalità nei prossimi giorni.
Se il problema è l'affluenza di un gran numero di persone, però, viene da chiedersi se il black out idrico non possa ripetersi durante le estati in cui la popolazione di Campofelice raggiunge le quasi 30 mila unità a fronte dei 7000 cittadini stabilmente residenti nella cittadina alle porte delle Madonie.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.