Si presenta il libro di Agostino Moscato “Manicomio”

Giovedì, 29 Agosto 2013 01:24 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sarà presentato giorno 30 agosto alle ore 18,00  ai giardini del museo civico di Termini Imerese  il romanzo “Manicomio” di Agostino Moscato. La presentazione sarà curata  dalla prof.ssa  Carmen Cera, docente di lettere al liceo scientifico N. Palmeri di Termini Imerese, dal dott. Giovanni Iannuzzo psichiatra che ha curato la prefazione del libro.

Sarà presente l’editrice Arianna Attinasi, il sindaco Salvatore Burrafato, l’assessore alla cultura Noemi Virzì, i lavori saranno coordinati da Fabio Lo Bono Presidente dell’associazione Futur@. ‘Manicomio’ è la storia di Rosalia, una ragazza termitana della prima metà dell’Ottocento, figlia di un contadino della piana di Buonfornello. Ragazza bella, esuberante, disinibita, piena di vita, ma “strana”, affetta da una grave malattia mentale e perciò costretta ad un drammatico esodo dalla sua Termini Imerese alla Real Casa de’ Matti di Palermo, diretta dal Pisani nel 1824. Su questa ribalta si intrecciano però anche vicende personali, amori, passioni, eventi storici – come le tensioni politiche dell’epoca o la spaventosa epidemia di colera del 1834. Così, vediamo sfilare su una ideale passerella il barone Pietro Pisani, che risulta essere un direttore illuminato del manicomio di Palermo che  mette in atto delle metodiche nuove antesignane delle cure di moderna concezione Nicolò Palmeri, il sindaco e l’arciprete di grande umanità, oltre a personaggi che, se non reali, si rifanno sicuramente a figure storiche molto carismatiche che adesso si stenta di individuare nel panorama sociale della città. Il romanzo sembra essere un atto d’amore nei confronti della città di Termini Imerese che in quel periodo ha  vissuto uno splendore economico e culturale e scritto con una sorta di rimpianto rispetto alla situazione di oggi. Tra una invenzione narrativa e l’altra, un coup de théatre ed un commento storico.

Agostino Moscatonato nel 1959, sposato e padre di una figlia di 24 anni, ha vissuto a Termini Imerese, tranne una parentesi di 4 anni in provincia di Varese. Docente di sostegno, da sempre ha dedicato il suo impegno al volontariato ambientale assumendo la presidenza del locale circolo di Legambiente. Ha pubblicato per la casa editrice Gasm un libro didattico dal titolo “Quattro temi per l’ambiente”. Impegnato nel volontariato sociale da 4 anni coordina le attività dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Termini Imerese.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.