ESPERO IN EDICOLA. Il Centrosinistra pronto alle primarie

Martedì, 20 Agosto 2013 05:46 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

Al Forum organizzato dalla nostra Rivista hanno preso parte cinque esponenti di partiti e movimenti. Dal presidente del Partito Democratico al coordinatore del locale circolo Big Bang vicino a Matteo Renzi, dal presidente del Forum delle associazioni, all’esponente del movimento 139, al rappresentante di Sel. Si è parlato dell’esperienza di Burrafato, delle prospettive future della città e del nuovo sindaco. Con una certezza: lo svolgimento di elezioni primarie. E Roberto Curreri e Angelo Cascino annunciano fin d’ora la loro candidatura. Se saranno di coalizione ci sarà anche un esponente di Sinistra e Libertà

di Ciro Cardinale

Metti, una sera a cena. Ricordate? È il titolo di una celeberrima commedia fine anni ‘60 di Giuseppe Patroni Griffi, che riuniva attorno ad un tavolo da pranzo alcuni esponenti della borghesia, che discutevano amabilmente di tutto. Metti, allora, che una sera (dopo cena, però) attorno ai tavoli della libreria caffè Punto 52, si riuniscano alcuni esponenti del Centrosinistra termitano, assieme ad espressioni dell’Associazionismo “illuminato”, per confrontarsi su idee, progetti, proposte politiche in vista delle elezioni comunali del 2014, ed ecco imbandito un interessante dibattito a più voci, che ha cercato di fare il punto sull’Amministrazione Burrafato e su cosa fare per le prossime elezioni e per il futuro della città.
C urato da Espero e trasmesso via web sul sito della Rivista, l'incontro ha messo assieme il 4 luglio (i dietrologi stiano buoni, buoni, perché la data è stata scelta solo a caso, in base agli impegni dei partecipanti, senza nessuna seconda intenzione di rievocare o auspicare lo spirito di indipendenza americano...) Filippo Giunta, appassionato "padrone di casa" ed esponente termitano di Sel, Agostino Moscato, presidente del Forum delle associazioni, Angelo Cascino, coordinatore del locale circolo Big Bang, che riunisce i renziani del posto, Loredana Russo, già parte di Idv dipierista ed oggi membro dell'associazione 139, che evoca gli  articoli della Costituzione, e Roberto Curreri, presidente del circolo Pd. Giudizi sull'Amministrazione uscente, confronto all'interno del centrosinistra, progetti da realizzare per il rilancio della città. Ed ancora: degrado culturale, morale e sociale; mancanza  di lavoro; crisi economica; maggioranze variabili in consiglio comunale; idee per le prossime elezioni perché il centrosinistra sia vincente... Sono questi i temi principali affrontati dai partecipanti al dibattito. Punto di partenza è stato, com'è ovvio, il noto “Progetto Burrafato”, il piano di “rinascita” della città, pingue di idee, tanto strombazzato nella passata campagna elettorale, ma che alla fine si è rivelato un contenitore vuoto, come hanno sottolineato quasi tutti i partecipanti, che su di esso hanno espresso giudizi fortemente negativi.
L'ARTICOLO INTEGRALE SU ESPERO IN EDICOLA

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.