Ypsigrock festival: weekend di rock e natura

0
172

Da venerdì 9 a domenica 11 agosto l’antico centro di Castelbuono si riempirà dei colori e dei suoni del rock d’avanguardia per il tradizionale appuntamento con Ypsigrock, il festival di musica indipendente giunto quest’anno alla sua 17ª edizione. Nei due palchi allestiti a Piazza Castello e, novità di quest’anno, anche al chiostro San Francesco si esibiranno band di tutto il mondo con stili musicali diversi, che richiameranno nella cittadina madonita, come ogni estate, un folto pubblico di appassionati da ogni parte d’Italia.

Infatti, come in tutti i raduni rock europei, è possibile pernottare in un camping, organizzato per l’occasione fra i boschi del parco delle Madonie e collegato a Piazza Castello da un apposito servizio-navetta.

Protagonisti dell’edizione di quest’anno sono sicuramente gli Editors, band di punta del nuovo rock britannico, che domenica sera proporranno i brani dell’ultimo CD The weight of your love, uscito i primi di luglio a quattro anni di distanza dal precedente In this light and on this evening, che con singoli come Papillon e You don’t know love li aveva fatti conoscere al grande pubblico.  Ilprimo brano estratto dal CD, A ton of love, ha un ritmo altrettanto grintoso e coinvolgente e ha già riportato al successo la band di Tom Smith, che ha previsto per il 2013 solo un altro concerto in Italia, il 10 ottobre a Milano. Le chitarre rock degli Editors saranno precedute nel mainstage dal pop acustico del cantautore francese Rover e dalle atmosfere folk dei californiani Local Natives ispirati allo stile dei National, mentre nel secondo palco ci saranno i danesi Indians.

Il festival si aprirà venerdì con il trio italiano di electro-ambient Youarehere, seguiti dagli Efterklang con il loro ultimo CD Piramida, presentato in versione orchestrale lo scorso anno alla Sydney Opera House.  Gli svedesi Shout Out Louds con il recente Optica uscito all’inizio del 2013 precederanno gli attesi Drums, di origine americana ma valorizzati musicalmente in Gran Bretagna, che dal pop leggero dei primi album sono passati ai suoni più elettronici dell’ultimo uscito nel 2011, intitolato Portamento. Sabato 10 inizieranno i concerti anche sul palco al Chiostro San Francesco, che ospiterà Deptford Goth, progetto musicale del produttore londinese Daniel Woolhouse e Black Eyed Dog, ovvero il cantautore folk Fabio Parrinello, varesino trapiantato in Sicilia, che proporrà il suo CD Too many late nights con la partecipazione di Anna Balestrieri e Alessandro Falzone. 

Sempre sabato, nel palco di Piazza Castello ci sarà il dj e produttore londinese Erol Alkan, che ha curato fra gli altri i remix di brani di Mylo, Bloc Party e Chemical Brothers. Gli abbonamenti per l’Ypsigrock (52 euro), i biglietti per le singole serate (22 o 33 euro) e i ticket di soggiorno al camping (33 euro a persona) si possono acquistare solo sul sito www.ypsigrock.com. In occasione del festival verrà inaugurato al Museo Civico di Piazza Castello lo spazio espositivo “Codalunga”, che ospiterà fino al 1° settembre opere su carta e video di artisti e creativi contemporanei, provenienti dall’omonimo laboratorio di arte sperimentale fondato da Nico Vascellari. Un’iniziativa culturale che testimonia come il cammino della sperimentazione si possa percorrere sia attraverso la musica che attraverso l’arte figurativa. Appuntamento quindi a Castelbuono per gli amanti del rock, della natura e dell’arte e, come raccomandano gli organizzatori “Stay tuned, stay Ypsi!”.

Maria Ersilia Milisenna