Consiglio comunale animato su indennità, spese programma estivo, abusivismo e pubblicità atti

Mercoledì, 31 Luglio 2013 23:32 Scritto da  Pubblicato in Campofelice
Vota questo articolo
(0 Voti)

Animato consiglio comunale questa sera a Campofelice di Roccella. Dopo la nomina dei componenti alle commissioni e l'ufficializzazione delle deleghe assessoriali, i punti all'ordine del giorno hanno visto contrapposti maggioranza e opposizione su temi amministrativi rilevanti. Dall'approvazione di un regolamento predisposto dall'ufficio tecnico in merito alla manomissione occasionale del suolo pubblico da parte di società come Enel, Simegas e Telecom, alla proposta di un protocollo d'intesa con la Procura della Repubblica in materia di abusivismo edilizio.

Un atto d'indirizzo, quest'ultimo, nato a seguito di un decreto del presidente Crocetta per consentire l'attuazione di procedure di demolizione di strutture abusive.
A tal proposito il vice-sindaco Di Sanzo ha annunciato che a breve il sindaco procederà con un atto unilaterale per richiedere la demolizione di alcune villette abusive. L'opposizione si è astenuta dalla votazione ritenendo l'atto di indirizzo offensivo, come se fin ora non fosse stata esercitata adeguata vigilanza e, dunque, in questo caso sarebbe opportuno fare i nomi dei responsabili. Ma la bagarre in sala è scoppiata a seguito delle interrogazioni al sindaco avanzate dai membri dell'opposizione, con il quale venivano chieste spiegazioni in merito agli impegni di spesa per i cinque concerti in programma per l'estate 2013 e la causa della mancata pubblicazione sull'albo pretorio on line di diverse delibere, determine e atti amministrativi. Il sindaco Battaglia ha chiarito che le spese per gli eventi estivi saranno suddivise nel bilancio comunale operando in dodicesimi e, inoltre, si attende esito circa una richiesta di cofinanziamento avanzata insieme ai comuni di Termini Imerese e di Sciara all'Assessorato Regionale al Turismo. Non sono state esplicitati però i costi degli eventi in calendario ed un eventuale “piano B” nel caso in cui la richiesta di cofinanziamento venisse bocciata. Il programma estivo nasce, secondo il sindaco Battaglia, dall'esigenza di sostenere le attività commerciali del paese che, giorni fa, avevano recapitato una lettera di sostegno all'amministrazione proprio in merito ai concerti previsti. Non è stata adeguatamente argomentata la situazione in merito ai residui attivi che ad oggi ammonta a più di 9 milioni di euro, per la quale l'opposizione aveva chiesto l'istituzione di una commissione ad hoc che verifichi i crediti vantati dal Comune. Fonte di polemiche anche nei giorni antecedenti il consiglio, in particolare sui social network, è stata la richiesta del gruppo di minoranza consiliare di una riduzione del 50% delle indennità a favore di un fondo destinato agli studenti bisognosi del paese, ricordando la recente vicenda dell'attivista pachistana Malala. La riduzione richiesta è già stata votata in altri comuni della Sicilia come Sciara, Gratteri, Ragusa e Partinico. Il sindaco ha chiarito che le indennità degli assessori e del presidente del consiglio sono state già ridotte del 10%, somma destinata ad attività sociali, mentre per il sindaco era già previsto dalla legge un abbattimento del 50% in quanto dipendente pubblico. L'ammontare delle indennità era stato stabilito poche settimane prima del consiglio e così determinate: Sindaco € 3.081,11 (ridotta a € 1.540,56), Vicesindaco € 1.694,61 e gli Assessori € 1.386,50.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.