L’Acquedotto Cornelio adottato dalla Consulta Giovanile Comunale

Venerdì, 19 Luglio 2013 01:17 Scritto da  Pubblicato in Termini Imerese
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Consulta Giovanile Comunale adotterà l'Acquedotto "Cornelio" di Contrada Figurella. Sabato 20 luglio 2013 alle ore 9,00 è previsto il raduno a Piazza Duomo da cui partirà il corteo dei giovani della Consulta e di tutti i cittadini termitani che vorranno prenderne parte, per recarsi in bicicletta presso il sito. I ragazzi della Consulta puliranno e sistemeranno il sito dove si erige la prestigioso monumento.

L’Acquedotto Cornelio risale al II secolo d. C. e rappresenta la più grande architettura romana nel suo genere in Sicilia. Durante l’assedio dell’828, fu distrutto da Carlo d’Artois nel 1338 e, successivamente ricostruito, rifornì la città fino al 1860. L’importante opera iniziava il suo percorso dalle sorgenti di Brucato, alle falde del monte S. Calogero e si estendeva per circa 8 chilometri, fino a raggiungere il centro abitato. La parte più rappresentativa dell’antica opera idraulica è il maestoso ponte di contrada Figurella a doppie arcate (in origine nove nella parte inferiore e quindici nel superiore: due archi per ogni ordine sono crollati), alto 16 metri e lungo in origine 101 metri. Il Presidente della Consulta  giovanile Giuseppe Catalano dichiara che “con l’adozione dell'Acquedotto Cornelio i giovani termitani non solo danno lustro alla città che riscopre così un gioiello di grande valore storico e culturale, ma diventano protagonisti del loro presente, in un periodo in cui la maggior parte della collettività giovanile guarda con diffidenza e disinteresse la gestione della res publica”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.