Si presenta il libro del poeta collesanese Antonino Cicero

Giovedì, 21 Marzo 2013 09:34 Scritto da  Pubblicato in Castelbuono
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sabato 23 marzo alle ore 18,00, a Castelbuono, presso la Sala delle Capriate di via Roma, 72, si terrà la presentazione del libro del poeta collesanese Antonino Cicero, dal titolo “La forma perfetta”, Edizioni Arianna. “La forma perfetta” è una raccolta di 35 poesie che come fotografie raccontano la realtà vissuta dal poeta, che la contempla attraverso il tempo e ne dipinge i singoli istanti sulla pagina, come un pittore che dà pennellate di fondo alla tela.

La raccolta è intessuta di disagio, di ambientazione civile e di ironia: lo stesso titolo ne è la spia, motivo dominante di quel tentativo di approdo. «I titoli possono essere arroganti e un’affermazione può sembrarlo davvero. La forma perfetta, in realtà, è tutt’altro che perfetta; perfetta come la pace perfetta in Medio Oriente o in Corea o in Irlanda del Nord, dove le vite respirano a metà, dall’altra parte del muro.» scrive l’autore nella sua nota introduttiva. L’aspirazione, dunque, come motore d’immaginazione e di limatura costante. Ancor di più “in quel porto di mare” che è la poesia: «La poesia è un porto di mare dove poter raccogliere tutti. Anche i sans papiers, i privi d’identità in terra d’altri. Sbucano dal nulla con quei versi appesi, cenci penzolanti. Versi sporchi, imperfetti. Si imbarcano una volta lì, alla ricerca di qualcosa. E scrivono. Scrivono di sé e del nulla, scrivono della forma perfetta, se mai arriverà. Tutti uguali in quel porto, dove vale la regola del lettore, capitano di ventura, costretto a viaggi non suoi. Salpano da lì, alla ricerca di qualcosa. Forse per capire davvero da che parte del muro stia la poesia.» Lo sforzo di aprire uno squarcio sulla poesia contemporanea e permettere alle voci meno note di emergere è operazione ormai lasciata alle piccole e medie case editrici, come nel caso di Arianna Attinasi, altra madonita di spessore, animatrice culturale in continua evoluzione, che scorge «in Antonino Cicero quell’“umanesimo” a tutto tondo che è rispetto continuo per l’uomo nella sua imperfezione, nella sua dimensione anche corporale come emerge, tra le tante, nella poesia “Le strane violenze” dedicata al tema della violenza sulle donne». La presentazione avrà il patrocinio del Comune di Castelbuono e dell’Associazione culturale Ceres. Interverranno anche la prof.ssa Maria Aurora Raimondo, presidente dell’Associazione Ceres, il relatore, prof. Martino Spallino e l’editrice Arianna Attinasi. Leggeranno Fabrizia Donato e Mario Gugliuzza. Antonino Cicero (nella foto), giovane poeta abilitato alla professione forense è giornalista pubblicista e vive a Collesano.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.