Elezioni del Presidente della Regione. I risultati nel territorio

0
279

Il risultato più eclatante delle elezioni regionali di domenica scorsa è, come tutti gli analisti hanno sottolineato, l’astensionismo. Dato confermato anche nel nostro comprensorio che si è mantenuto nella media regionale. Lo stesso non si può dire per i risultati registrati dalle liste regionali nei 30 comuni del comprensorio, che si discostano non poco dai dati usciti dalle urne.

Nella metà dei comuni la prima lista regionale è “La Rivoluzione è già iniziata” del neo presidente Rosario Crocetta, che ha raggiunto il picco più alto nel comune di Alia con il 57% delle preferenze distaccando le liste avversarie di 40 punti. In 12 comuni ha prevalso la lista del candidato sostenuto dal Pdl Nello Musumeci che, con la sua lista “Presidente Musumeci”, ha raggiunto il 76,64% delle preferenze ad Alimena. Terza lista si attesta quella del candidato presidente Micciché che a Gratteri si è affermata come la prima distaccando di poco la lista di Crocetta. Lascia il segno la lista del Movimento Cinque Stelle che si impone come quarta forza politica del comprensorio: in 8 comuni ha portato a casa risultati a 2 cifre e in molti comuni ha raggiunto percentuali da grande forza politica toccando la punta più alta a Gratteri con il 23,93% delle preferenze, di poco distanziata dalla lista “La Rivoluzione è già iniziata” e quella “Presidente Micciché”. Al quinto posto la lista “Libera Sicilia – Claudio Fava Presidente” che, nella metà dei comuni, è rimasta sotto il 5%, ottenendo però risultati a 2 cifre in 6 comuni con il picco del 36,97% a Trabia dove si è attestata come prima lista distaccando di ben 12 punti percentuali la lista “Presidente Musumeci”, per merito soprattutto dei voti all’IdV e del 21,42% a Isnello. Risultato deludente per le liste “minori”, quasi sempre inferiore al 1% o di poco superiore, con poche eccezioni in cui sono state raggiunte cifre sorprendenti: la Lista “De Luca-Rivoluzione Siciliana” che ad Aliminusa ha toccato il 13,5% e il 2,35% a Montemaggiore, la lista “Sturzo presidente” che a Castellana ha raccolto il 7,31% delle preferenze e il 3,95% a Polizzi Generosa e infine la lista “Il Popolo dei Forconi – Mariano Ferro Presidente” che a Valledolmo ha di poco superato il 2%.