Nella mattinata gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno notato i due ragazzi, fermi al margine della strada a bordo di un motoveicolo dal quale stavano togliendo la targa “sovrapposta” a quella reale, tentando di disfarsene.

Pubblicato in Area metropolitana