"Talé sti sdisonrati! Prima 'u vutaru e ora 'u schifianu." La signora Agostina non riesce a credere ai suoi occhi. Proprio lì davanti a lei, ai piedi della statua di La Masa, un cartello grande così invita il sindaco Salvatore Burrafato a dimettersi. “Sindaco per il bene comune dimettiti”. I cittadini, dice il tazebao.

Pubblicato in Termini Imerese