Dillo a Espero

Signor Antonio Lo Presti vorrei ricordargli che siamo usciti dal lockdown il 4 Maggio, e ne siamo usciti frastornati. È normale che dopo due mesi di domiciliari eravamo intontiti e spaventati, avevamo bisogno di tempo per riprenderci.
La politica continua a cambiare le regole in corso d’opera e i docenti continuano a soffrire. La scuola è la dimostrazione che i contratti di lavoro in Italia sono un optional.
Salve a tutti, volevo segnalare alle autorità preposte ai controlli che a tutt’oggi in nessun punto vendita della città sono reperibili le famose mascherine a 50 cents come previsto dal DPCM.

Madonie, nasce il Comitato di impegno civile

Venerdì, 28 Febbraio 2020 03:58 Scritto da
«Dei fatti maturano nell'ombra, perché mani non sorvegliate da nessun controllo tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora.

Castelbuono, il Parco delle Rimembranze non esiste più

Lunedì, 10 Febbraio 2020 21:39 Scritto da
Il “Parco delle rimembranze”, secondo il vocabolario della Treccani è la “zona alberata che in molte città e paesi è destinata a onorare i caduti della prima guerra mondiale (a ogni albero è per lo più affissa una targhetta col nome del caduto cui è dedicato).
On. Ministro Luigi Di Maio, mi chiamo Antonino Ferrara, ho 58 anni, vivo a Termini Imerese in provincia di Palermo.
Ero lì che guardavo fuori dal finestrino, metto le mani sul sedile davanti per ammortizzare l'impatto dell'atterraggio. L'aereo sta toccando terra e penso "siamo arrivati" allentando la tensione che si ha in volo.
Mentre salivo con la mia famiglia verso Caccamo, sulla strada che da Termini Imerese porta verso il borgo medievale, ci siamo accorti di un particolare che ci ha lasciati alquanto perplessi.
I precedenti comunicati sono stati, il primo di timore che non si potesse più rispettare l’obiettivo del 31/12/2019, per l’assenza di risposte del Sindaco, il secondo di rinnovata speranza guardinga, per il crono-programma condiviso con il Sindaco pur alla presenza di alcune importanti osservazioni da chiarire.

Riforma del settore forestale dimenticata

Domenica, 06 Ottobre 2019 02:48 Scritto da
Tutto fermo dopo 160 giorni. Rimane invariata o addirittura dimenticata la questione della riforma del settore Forestale in Sicilia.